Si vitam inspicias hominum, si denique mores, cum culpant alios: nemo sine crimine vivit. 

                   

PL Informa
L’esperto risponde L’esperto risponde
I fatti del giorno in ogni Provincia I fatti del giorno in ogni Provincia
CODICI ON LINE
Codice della Strada Codice della Strada Prontuario CDS Prontuario CDS Regol. Att. CDS Regol. Att. CDS Codice Penale Codice Penale Codice Proc. Penale Codice Proc. Penale Codice Civile Codice Civile Codice Proc. Civile Codice Proc. Civile
28.05.2012 Quesito: Comandante, sono E. I. agente di polizia municipale del Comune di Napoli, volevo delle delucidazioni al riguardo di una attività commerciale, una friggitoria con somministrazione: 1) se può iniziare l'attività con la s.c.i.a. Rilasciata dal comune senza avere l'attestato dell'asl e senza aver fatto le visite mediche?  L'attestato dell'asl si deve avere nel momento che si presenta la s.c.i.a. o basta che si stia frequentando il corso? Preciso che per attestato Asl e frequentazione corso intendo "Attestato di Formazione/Aggiornamento per addetti alle Attività Connesse all'Igiene degli alimenti" che sostituisce il vecchio "Libretto Sanitario", e che per averlo bisogna frequentare un corso Regionale, per le visite mediche; volevo sapere se prima di aprire bisogna aver fatto le visite mediche e se vanno rifatte ogni anno come era col vecchio libretto sanitario. 2) se l'orario di apertura e chiusura è libero oppure deve stare aperto 13 ore al giorno? 3) se la s.c.i.a. deve essere esposta nel locale? 4) avendo aperto con la s.c.i.a. Ci vuole l'autorizzazione? O la s.c.i.a. sostituisce l'autorizzazione? 5) visto che si può consumare anche nel locale e che quindi somministra anche bevande ci vuole anche la s.c.i.a. Sanitaria? Risposta: La risposta segue lo stesso elenco del quesito: 1) l'attività in esame può essere avviata a seguito di presentazione di Scia. L'attestato di formazione dell'ASL è necessario per tutti coloro che operano nella friggitoria, proprietario e dipendenti. Confermo che per ottenere tale attestato necessita frequentare corsi organizzati dall'ASL ed esso sostituisce il vecchio libretto sanitario. Per quanto attiene le visite sanitarie, preciso che non necessitano più, mentre il corso per l'attestato deve essere ripetuto ogni tre anni. Al riguardo vedi il Decreto Dirigenziale n. 46 del 23.02.2005 della Regione Campania. 2) l'orario d’esercizio (dal 1 gennaio 2012) è libero per h24. 3) la Scia non deve essere necessariamente esposta nel locale; la vigente normativa non obbliga l’operatore commerciale a tale incombenza anche perchè l'Agente può prenderne visione o averne copia presso l'ufficio comunale (di prassi il Suap) ove la Scia è stata presentata. 4) la Scia, nel caso proposto, sostituisce qualsiasi altra autorizzazione amministrativa. 5) la Scia sanitaria necessita sempre per le attività di preparazione e manipolazione di alimenti e bevande, indipendentemente dal fatto che si effettui o meno l'attività di somministrazione.  Ringraziamo il Dott. Michele Pezzullo, Comandante di PM per la collaborazione
CODICI ON LINE

Supplemento a SULPL News Direzione, Redazione e Amministrazione: GENOVA - Corso Torino 2, interno 1 - Dir. Resp.: Dr. Giovanni Bonora - Autorizzazione Trib. di Bolzano n°    38/90.