Si vitam inspicias hominum, si denique mores, cum culpant alios: nemo sine crimine vivit. 

                   

Raccoglitore notizie Giurisprudenza Gennaio 2013 
PL Informa
L’esperto risponde L’esperto risponde
I fatti del giorno in ogni Provincia I fatti del giorno in ogni Provincia
CODICI ON LINE
Codice della Strada Codice della Strada Prontuario CDS Prontuario CDS Regol. Att. CDS Regol. Att. CDS Codice Penale Codice Penale Codice Proc. Penale Codice Proc. Penale Codice Civile Codice Civile Codice Proc. Civile Codice Proc. Civile
CODICI ON LINE
04.01.2013 ORARI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI: PER LA CORTE COSTITUZIONALE LA LIBERALIZZAZIONE È LEGITTIMA Sentenza n. 299 dell '11 dicembre 2012 La liberalizzazione degli orari dei negozi è legge. Ed è totale.  Ora qualsiasi esercizio commerciale potrà tenere aperta la saracinesca tutto il tempo che vuole, in qualsiasi parte d'Italia, senza limitazione alcuna. Negozi, bar, ristoranti, locali, grandi magazzini, supermercati. E' l'effetto del Decreto "SalvaItalia" del Governo Monti........ continua  
09.01.2013
Non   si   può   contestare   l'art.   126   bis   del   codice   della   strada   al   proprietario   del   veicolo   che   non   comunica   i   dati   se   non   è   indicato chiaramente sul verbale che la comunicazione è sempre dovuta. Con   una   curiosa   sentenza    il   Tribunale   di   Alessandria   (   Dott.ssa   Roberta   Poire'   )   ha   ritenuto   la   nulllità   della   contestazione   della violazione   all'art.   126   bis   del   codice   della   strada   al   proprietario   del   veicolo   che   aveva   omesso   di   comunicare   i   dati   al   fine   della decurtazione dei punti dal bonus assegnato ad ogni titolare di patente di guida. Sostiene   la   Dott.ssa   Poirè   -   cui   va   riconosciuto   il   merito   di   essere   autrice   di   un   discreto   sforzo   ermeneutico   pro   reo   -   che   la   frase contenuta   nel   verbale   "   il   proprietario   del   veicolo   DEVE   fornire   i   dati   personali   e   della   patente   di   guida   del   conducente   "   è senz'altro   interpretabile   -   per   la   netta   alterità   di   soggetti   che   i   due   distinti   termini   evocano   -   come   determinante   l'obbligo   solo   nel caso in cui il proprietario sia persona diversa dal conducente. E   aggiunge   il   Giudice   d'Appello   che:   "   non   può   concludersi   che   si   tratta   di   frase   foriera   di   ingenerare   lei   stessa,   nel   destinatario, l'errato   convincimento   per   il   quale   il   destinatario   viene   poi   sanzionato   nel   caso   concreto   in   cui   il   conducente   autore   della violazione primaria  corrisponda con l'intestatario della vettura ". Ciò   significa   che   -   volendo   accogliere   la   tesi   del   Tribunale   di   Alessandria   -   su   tutti   i   verbali   (   e   non   solo   sui   moduli   allegati   al verbale   stesso,   ndr   )   dovrà   essere   indicato   chiaramente   che   l'invito   a   fornire   i   dati   è   rivolto   anche   al   proprietario   se   coincidente con il conducente.
12.01.2013
Corte Costituzionale - ordinanza n. 276/2012 Sindaco   decade   se   impugna   la   sanzione   amministrativa   irrogatagli   dalla   polizia   municipale   dello   stesso   comune   per   violazione del codice della strada
17.01.2013
Manutenzione   stradale   e   danni.    Se   il   guard-rail   non   regge   l'urto   è   colpevole   di   omicidio   il   responsabile   manutenzione   della strada (Cassazione  - quarta sezione penale - sentenza 48216/12 ) Cassazione: dire al capo 'lei non capisce un c...'!  è reato
20.01.2013
L'indennità     di     turno     spetta     solo     se     vi     siano     state     rotazioni     del     personale     interessato     tra     i     turni     predisposti dall'Amministrazione.   Se,   invece,   un'Amministrazione   organizza   un   proprio   servizio   in   più   turni,   ma   i   dipendenti   assegnati ad   esso   non   ruotano,   bensì   operano   sempre   nello   stesso   arco   temporale,   ai   medesimi   non   può   essere   riconosciuta   alcuna maggiorazione. (CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V, sentenza 07 gennaio 2013, n. 11)
23.01.2013 Cassazione: autovelox, basta l'indicazione dell'impossibilità di fermare il veicolo per rendere legittima la contravvenzione Corte di cassazione sentenza n. 03936/2012

Supplemento a SULPL News Direzione, Redazione e Amministrazione: GENOVA - Corso Torino 2, interno 1 - Dir. Resp.: Dr. Giovanni Bonora - Autorizzazione Trib. di Bolzano n°    38/90.