Si vitam inspicias hominum, si denique mores, cum culpant alios: nemo sine crimine vivit. 

                   

PL Informa
L’esperto risponde L’esperto risponde
I fatti del giorno in ogni Provincia I fatti del giorno in ogni Provincia
CODICI ON LINE
Codice della Strada Codice della Strada Prontuario CDS Prontuario CDS Regol. Att. CDS Regol. Att. CDS Codice Penale Codice Penale Codice Proc. Penale Codice Proc. Penale Codice Civile Codice Civile Codice Proc. Civile Codice Proc. Civile
04.04.2013 Quesito: Risposta:   Ringraziamo il Dott. Michele Pezzullo, Comandante di PM per la collaborazione
CODICI ON LINE
Per   l'attività   di   intrattenimento   fino   a   100   persone   ed   oltre   occorre   rilasciare   la   licenza   ai   sensi   dell'art.68   del T.U.L.P.S oppure bisogna produrre la S.C.I.A? E   alla   S.C.I.A   si   allegano   le   relazione   tecnica   descrittiva   ai   sensi   del   D.P.R.   311/2001   e   quella      sull'impatto acustico?
Per   l'attività   di   intrattenimento   ritengo   che   occorre   procedere   al   rilascio   della   licenza   ex   art.   68   Tulps,   previo accertamento delle condizioni di sicurezza ed agibilità dei locali e strutture ex art. 80 Tulps. Nel   caso   specifico,   ed   in   particolare   per   una   capienza   fino   a   200   posti,   ai   sensi   dell'art.   141   del   Regolamento   di Esecuzione   del   Tulps   -   R.   D.   635/40,   l'agibilità   può   essere   certificata   da   un   tecnico   abilitato   che   attesti   la sussistenza   dei   requisiti   di   sicurezza,   agibilità,   antincendio,   impiantistica   elettrica   ed   acustica,   con   l'indicazione della capienza massima del locale, . Tale   certificazione   deve   essere   corredata   da   planimetria   e   relazione   tecnica   descrittiva   dei   locali   e   delle   strutture   e, nel caso specifico, anche sull'impatto acustico. A   parere   dello   scrivente   le   licenze   di   polizia   non   possono   essere   sostituite   dalla   Scia   perchè   per   il   titolare   gestore devono   essere   verificate   le   condizioni   ex   art.   11   Tulps,   che   prevede   l'obbligo   di   negare   le   autorizzazioni   di   polizia ovvero   la   possibilità   di   negare   le   stesse   autorizzazione,   in   ordine   alla   tipologia   di   condanne   riportate   ovvero   alla dichiarazione di delinquente abituale o professionale. In   particolare   (e   come   già   chiarito   nella   risposta   ad   un   precedente   quesito   sul   rilascio   di   licenza   per   sala   giochi), per   il   rilascio   delle   licenze   di   polizia   è   necessario      accertare   che   il   titolare   sia   in   possesso   dei   requisiti   ex   art.   11 Tulps e, per conseguenza, devono essere negate a: a) coloro   che   hanno   riportato   condanne   a   pene   restrittive   superiori   a   tre   anni   per   delitto   non   colposo   e   non hanno ottenuto la riabilitazione; b) chi   è   sottoposto   a   sorveglianza   speciale   o   a   misure   di   sicurezza   personale   o   è   stato   dichiarato   delinquente abituale, professionale o per tendenza. Invece, possono essere negate a chi è stato condannato: a) per delitti contro la personalità dello Stato; b) per delitti contro l'ordine pubblico; c) per   delitti   contro   le   persone   commessi   con   violenza,   o   per   furto,   rapina,   estorsione,   sequestro   di   persona   a scopo di rapina o di estorsione, per violenza o resistenza all'autorità.

Supplemento a SULPL News Direzione, Redazione e Amministrazione: GENOVA - Corso Torino 2, interno 1 - Dir. Resp.: Dr. Giovanni Bonora - Autorizzazione Trib. di Bolzano n°    38/90.