Si vitam inspicias hominum, si denique mores, cum culpant alios: nemo sine crimine vivit. 

                   

23.10.2012 Quesito Gentile redazione vorrei sapere se a Vostro parere: - la notifica del verbale di infrazione al CdS è idonea ad interrompere la prescrizione quinquennale del diritto a riscuotere le somme dovute; - l'opposizione al GDP interrompe la stessa prescrizione . Grazie e cordialità Risposta Per quel che concerne la prima parte del quesito, cioè quella ove si chiede se la notifica del verbale di infrazione interrompa i termini di prescrizione, la risposta è negativa, poiché la notifica del verbale deve avvenire entro un termine decadenziale ed è il presupposto del diritto di procedere alla riscossione. Decorso inutilmente il termine decadenziale breve l'amministrazione decade dal diritto di chiedere il pagamento della sanzione. Per quel che concerne la seconda parte del quesito, e cioè se l'opposizione interrompa la prescrizione la risposta è positiva, nel senso che la pendenza del giudizio di opposizione congela i termini prescrizionali atteso che il giudizio segue alla regolare notifica di tutti gli atti interruttivi e durante il suo espletamento la P.A. non può procedere a notificare ulteriori atti essendo, appunto, pendente il giudizio. Ringraziamo l'Avv.. Michele Perrone, esperto in diritto amministrativo, per la collaborazione

Supplemento a SULPL News Direzione, Redazione e Amministrazione: GENOVA - Corso Torino 2, interno 1 - Dir. Resp.: Dr. Giovanni Bonora - Autorizzazione Trib. di Bolzano n°    38/90.